Magret de canard una delizia al fuoco

Magret de canard una delizia al fuoco.

magret de canard

Magret de canard una delizia al fuoco

Magret de canard, petto d’anatra grigliato o in padella.

Il magret de canard, una modalità gustosa di cucinare il petto d’anatra alla griglia o in padella. Piatto originario del Sud-ovest della Francia ormai assurto a tipica ricetta francese tradizionale, ma che in realtà ha origini relativamente recenti.

Il magret de canard nasce dall’idea di un famoso cuoco originario della regione del Gers, tale André Daguin, che, innamorato dei piatti tradizionali del suo territorio, vuole riproporli in chiave “moderna”. L’anatra e l’oca sono da sempre utilizzati nella cucina del sud-ovest della francia, ma l’idea di questa preparazione in filetto, in magret appunto, è una novità assoluta che il Daguin presenta nel 1965.

L’idea risulta un tale successo che si diffonde rapidamente in Francia e, soprattutto a Parigi. Al punto che diviene molto presto una preparazione francese “tradizionale”.

Di più: il magret de canard è proprio uno dei più tipici piatti della cucina francese dei Bistrot. Accompagnato da salse dolci o da patate fritte nel grasso ricavato dalla cottura della carne.

Una tabella del 2011 lo rivela come il piatto preferito dai francesi.

Non mi risulta alcuna inchiesta di Maigret dove si menzioni il magret de canard (proprio perché la diffusione di questo piatto è relativamente recente), ma non facciamo fatica a pensare che il commissario lo consumi spesso quando si ferma a pranzo alla Brasserie Dauphine o in un qualche altro bistrot della capitale francese, mentre sono incorso i suoi leggendari pedinamenti ed appostamenti che fanno parte del suo famoso “metodo” operativo.

Le ricette per il magret sono molteplici. Qui ne presentiamo una semplice e, secondo me, estremamente rispettosa della tradizione.

la-brasserie-douphine

La Brasserie Douphine

Magret de canard la ricetta.

Si tratta di prendere uno o due filetti d’anatra o d’oca, incidere con un coltello la pelle con successivi tagli paralleli eseguiti nei due sensi. In questo modo si ottiene un vero reticolo.

Non è solo una necessità estetica. Le incisioni della pelle permettono una cottura più uniforme e facilitano la fuori uscita del grasso.

Appoggiare la carne, a freddo, sul fondo di una padella larga, dal lato della pelle.

Mettere la padella su un fuoco bassissimo e cuocere senza voltare per almeno mezzora.

Il grasso che si scioglie deve essere eliminato, ma non buttato. Colatelo in una tazza.

Terminata la mezzora togliete la carne dal fuoco, salate e pepate e quindi girate la carne sul lato opposto e rimettetela al fuoco per 3 (tre) minuti.

Togliere dal fuoco e tenere in caldo mentre cuocete le patate di accompagnamento, nel grasso ricavato dalla cottura del magret.

Versione Babecue per l’estate!

Questo piatto è assolutamente delizioso e io lo amo moltissimo. Quando posso non rinuncio a cucinarmelo e a gustarlo, accompagnato da una buona birra o da un vino rosso saporito.
per te tutti i libri sulla cucina francese

 


Sei un collezionista? Segui questo link.

Magret de canard una delizia al fuocoultima modifica: 2016-05-24T11:46:41+02:00da albatros-331
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *