Francis Carco – L’amico dei pittori

Il poeta di Montmartre: Francis Carco.

Francis Carco a Parigi.

Francis Carco L’amico dei pittori.

L’amico dei pittori edizioni Martello 1954.

Francis Carco è veramente “l’amico dei pittori”, che conobbe e frequentò a Montmartre negli anni che precedono il Primo conflitto mondiale.

In questo libro presenta quei piccoli e grandi artisti che ha conosciuto e amato. Il suo libro è una
girandola di aneddoti saporiti e di precisi studi sulla pittura, e si presenta come una piccola, ma puntuale storia dell’arte parigina all’inizio del XX secolo. 
Ritroviamo in queste pagine Bonnard, Soutine, Modigliani, Picasso, Matisse, Utrillo, Derain, Dufy, Vlaminck, Valadon, Leprin e molti altri.
Insieme agli artisti che animarono quel fecondo periodo di rinnovamento dell’arte pittorica, sono ricordati anche le figure di due prestigiosi commercianti di quadri: Zborowski e Vollard.

Francis Carco scrittore e poeta.

Francis Carco, pseudonimo dello scrittore François Carcopino Tusoli.

Scrittore francese (Nouméa, Nuova Caledonia, 1886 – Parigi 1958).

Nelle sue opere, ispirate alle tendenze lievi e ironiche della scuola «fantaisiste», ha fatto rivivere la Montmartre dell’inizio del secolo.

Della bohème parigina Francis Carco fu cronista ispirato (Jésus-la-Caille, 1914; Rue Pigalle, 1928; Poemi in prosa, Poèmes en prose, 1948), capace insieme di lucidità e di partecipazione. Interessante il suo libro di ricordi Da Montmartre al Quartiere latino (De Montmartre au Quartier latin, 1927).

I suoi versi sono riuniti nella raccolta La bohème e il mio cuore (La bohème et mon coeur, 1929).

Ha scritto romanzi, poesie, drammi e critiche. Il suo lavoro è spesso pittoresco e fa ampio uso del parigino argot. Era chiamato il “romanziere degli apache”, il romanziere del mondo dei criminali. Il suo primo romanzo di successo, Jésus la Caille (1914) narra di prostitute e criminali a Montmartre.

L’amico dei pittori – Francis Carco

Francis Carco poeta a Montmartre.

Una poesia di Francis Carco:

Il pleut.

Il pleut — c’est merveilleux. Je t’aime.
Nous resterons à la maison :
Rien ne nous plaît plus que nous-mêmes
Par ce temps d’arrière-saison.
Il pleut. Les taxis vont et viennent.
On voit rouler les autobus
Et les remorqueurs sur la Seine
Font un bruit… qu’on ne s’entend plus !
C’est merveilleux : il pleut. J’écoute
La pluie dont le crépitement
Heurte la vitre goutte à goutte…
Et tu me souris tendrement.
Je t’aime. Oh ! ce bruit d’eau qui pleure,
Qui sanglote comme un adieu.
Tu vas me quitter tout à l’heure :
On dirait qu’il pleut dans tes yeux.

Fotografia e versi da: Causeur.

L’amico dei pittori – Francis Carco


Vuoi aiutare il blog a crescere? Leggi qui come fare!


 

Francis Carco – L’amico dei pittoriultima modifica: 2022-05-06T03:31:04+02:00da albatros-331
Reposta per primo quest’articolo