Fashion victim a Parigi.

Fashion victim a Parigi.

Fashion victim a Parigi di Megan Hess.

Fashion victim a Parigi di Megan Hess. Foto da lifefactorymag.com

Megan Hess nella Parigi della moda.

Parigi è da sempre l’epicentro mondiale dell’eleganza e dello stile, un luogo mitico che ogni amante della moda dovrebbe visitare almeno una volta nella vita.

Megan Hess, col suo inimitabile occhio critico, vi accompagnerà in un tour esclusivo attraverso i suoi luoghi del cuore, i negozi, i posti dove mangiare e dormire. Arricchito dalle illustrazioni di Megan, il volume vi mostrerà una Parigi inedita, come mai l’avete vista.

Fashion victim a Parigi

Megan è un’illustratrice di moda australiana che lavora per stilisti di alta moda e marchi di lusso. Crea il suo glamour couture con una penna Montblanc su misura che chiama affettuosamente Monty.

Megan Hess era destinata a disegnare. Una carriera iniziale nella progettazione grafica è passata alla direzione artistica per alcune delle principali agenzie pubblicitarie del mondo. Nel 2008 Hess ha illustrato il libro più venduto del New York Times, “Sex and The City”.

Megan Hess, illustratrice di moda australiana

Megan Hess, illustratrice di moda australiana.

Ha illustrato per alcune delle più importanti pubblicazioni di moda e interni del mondo, nonché per campagne pubblicitarie in tutto il mondo.

Più di recente, le sue abilità sono state impiegate da Henri Bendel, New York, per creare un look esclusivo per il prestigioso grande magazzino.

Lo stile inconfondibile di Megan Hess si può trovare anche su commissioni d’arte private da New York a Tokyo.

La lista dei suoi clienti è prestigiosa ed include marchi come: Fendi, Dr. Oetker Collection, Elisabetta Franchi, Cartier, Vogue Germany, UK Kerastasé L´Oreal, Taft Schwarzkopf, Henkel, Givenchy, Salvatore Ferragamo, Design Centre London, Vogue UK, Vogue China, Mytheresa.com, Vanity Fair , Chanel, Tiffany & Co, Valentino, Yves Saint Laurent, Mercedes Benz, Vogue e Time magazine.

Megan afferma che le sue ispirazioni sono la famiglia, la moda, l’arte, i viaggi, Hitchcock, Hepburn, i cocktail degli anni ’70, l’architettura e le montagne: quelle di cioccolato in particolare.

Fashion victim a Parigi


Vuoi aiutare il blog a crescere? Leggi qui come fare!


 

Fashion victim a Parigi.ultima modifica: 2021-09-22T18:27:21+02:00da albatros-331
Reposta per primo quest’articolo